LO STEMMA COMUNALE

... a cura del Prof. Antonio Cavallo

Prima di proseguire sulle curiosità storiche del nostro Paese, voglio parlarvi brevemente dello stemma comunale di Sava. Dovete sapere che lo stemma comunale non nasce con la costituzione del Comune, ma si realizzerà molto tempo dopo.

Tuttavia abbiamo testimonianza che già il secondo sindaco di Sava Pietro D’Abramo, evidentemente pensò di far creare un logo che rappresentasse la sua città e lo troviamo apposto su un documento manoscritto (conservato tra le carte della famiglia M. Annoscia).

Come potete notare al centro di un disco è rappresentato un agnello intorno alla quale vi è la scritta “UNIVERSITA DE SAVA” . Il tutto su fondo nero e bianco. Mentre quello attuale, che nel tempo è stato elaborato, contiene dei coloriverde e azzurro, mentre  all’agnello è stato aggiunto l’asta crociata con  il cartiglio svolazzante su cui vi è la scritta “Ecce Agnus Dei” (Ecco l’Agnello di Dio). Questo stemma e il gonfalone sono stati riconosciuti con Decreto del Presidente della Repubblica dell´11 settembre 1996.

Ma ciò che in realtà voglio sollecitare a tutti voi, di cimentarvi a interpretare liberamente questo stemma, creando una versione nuova e contemporanea. La versione nuova, più originale e particolarmente elaborata, la incorniceremo e proporremo al nostro Sindaco di appenderla nella sua stanza a ricordo di questo momento particolare che noi tutti italiani stiamo vivendo.


          Stemma di Sava attuale                           


 







                                                                                             In alto è uno dei primissimi loghi di Sava.  Risale al 1812  ed è un timbro 

                                                                                             utilizzato dal sindaco di Sava Pietro D’Abramo. E’ stato pubblicato dal

                                                                                             Gruppo Culturale Savese sul volume SAVA (Guida all’abitato e al

                                                                                             territorio di un Comune del Mezzogiorno d’Italia)



fonti bibliografici:      "Cenni Storici di Sava" F.A. Primaldo Coco.

                                          "Sava e il suo feodo, Storia paesana" Achille Delia.  

Questo sito è cookie free e non utilizza cookie di profilazione proprietari. Ciò nonostante, usando script per i maggiori social network, a tutela degli utenti, esponiamo la cookie law con le procedure per la disattivazione dei cookie sul proprio browser. La navigazione del sito prevede il consenso all'uso dei cookie

Scopri di più
Accetta